Enac & StandBy

Scritto da admin on . Postato in Alitalia, Blog Nessun Commento

logo_ACC_comunicati_stampa
STUDIO LEGALE
Cir.ne Trionfale, n.1 – 00195 Roma tel. 06.44246687 – 06.4403691; fax 06.44252095

Oggetto: Riposi Movibili/mancato rispetto Reg.Eu. 083-2014/mancato rispetto D.lgs. 185/2005 art.5, Direttiva Europeo 2000/79/CE art.9

Avv. Marzia Guadagni
Avv. Alessia Brandoni
Avv. Vincenzo Caponera
Avv. Marco Cavallone
Avv. Claudio Giangiacomo
Avv. Alessandro Iannelli
Avv. Salvatore Graci
Dott.ssa Antonia Sabatelli


Alla c.a. ENAC
A mezzo PEC: protocollo@pec.enac.gov.it
safety@enac.gov.it

 

Alla c.a. Dr. Marco Silanos
Direttore Regolazione Personale e Operazioni Volo
m.silanos@enac.gov.it

 

Alla c.a. Dr. Giuseppe Daniele Carrabba
Direttore Centrale Regolazione Aerea
g.carrabba@enac.gov.it

 

P.c. Dr. Alessio Quaranta
Direttore Generale ENAC
a.quaranta@enac.gov.it

 

P.c. Easa
air_ops@easa.europa.eu

 

P.c. Commissione Europea Trasporti
tran-secretariat@ep.europa.eu

 

P.c. Ufficio di Gabinetto
c/o Ministero del Lavoro
a mezzo PEC: gabinettoministro@pec.lavoro.gov.it

 

P.c. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
All’att.ne del Direttore Generale: Dr. Renato Poletti
segreteria_dgata@mit.gov.it
a mezzo PEC: dg.ta@pec.mit.gov.it

 

P.c. Capo di Gabinetto: Dott. Mauro Bonaretti
Ufficio di Gabinetto del Ministro
Piazzale Porta Pia, 1 – 00198 Roma (RM)
A mezzo PEC: ufficio.gabinetto@pec.mit.gov.it

 

 

Spettabile ENAC,

 

In nome e per conto del Comitato A.C.C. si richiede con la presente espresso parere inerente la questione “Standby” che segue un giorno singolo libero da servizio.

Nella fattispecie, in base alle ORO.FTL.105 Definizioni – punto 23, il “riposo (art.5 D.lgs. 185/2005)”, si configura come “giorno singolo libero dal servizio”, e in conformità alla direttiva 2000/79/CE del Consiglio, un periodo di tempo libero da ogni servizio e standby consistente in un giorno e due notti locali, notificato in anticipo. Un periodo di riposo può essere incluso come parte del giorno singolo libero dal servizio;

 

Orbene, è prassi consolidata da parte della Compagnia Alitalia programmare periodi di riserva (standby) a seguire 2 o più giorni liberi da servizio, decorrenti dalle ore 00.01 del giorno seguente. Il vettore giustifica tale programmazione in virtù del fatto che il predetto punto 23 delle ORO.FTL.105 cita l’aggettivo “singolo” nella definizione, escludendo di conseguenza i gruppi di più giorni consecutivi; pertanto, a dire dell’azienda, anche con una riserva di tale tipologia il riposo minimo in sede è salvaguardato.

In realtà ciascun giorno libero da servizio programmato sul turno mensile dei naviganti dovrebbe avere in comune i medesimi requisiti, concorrendo alla stessa maniera al conteggio dei giorni minimi mensili ed annui programmabili. In altre parole anche gruppi plurimi di giorni liberi consecutivi, se definiti dal suddetto punto 23, dovrebbero considerarsi tutti giorni singoli liberi da servizio, salvaguardando le due notti locali pertinenti. Sorge il sospetto che Alitalia attribuisca erroneamente a tali giorni liberi la definizione del punto 21 delle ORO.FTL.105 qualificante il “periodo di riposo”, un periodo di tempo continuo, non interrotto e definito, successivo o precedente un servizio, durante il quale un membro d’equipaggio è libero da qualsiasi tipo di servizio, standby e riserva.

Vi è difatti una discriminante inconfutabile tra i termini “periodo di riposo” e “giorno singolo libero da servizio”: il primo è un periodo generico variabile in base alle attività effettivamente operate per il quale, e a differenza del secondo, non si prevede l’obbligo della notifica anticipata. In buona sostanza l’ossatura della robustness (stabilità) del turno è garantita solo dai riposi calendarizzati con almeno 14 giorni di anticipo sul turno dei naviganti, denominati secondo le FTL come giorni singoli liberi da servizio e notificati in anticipo.

 

Alla luce di quanto si è andato esponendo e denunciando si chiede a questa Autorità di fornire il proprio parere in merito alla salvaguardia nel suddetto contesto dei requisiti del giorno singolo libero da servizio e se nella descritta prassi dall’azienda vi sia una effettiva corrispondenza (e in che forma) alle definizioni come da REGOLAMENTO (UE) N. 83/2014.

 

Confidando in un Vostro intervento chiarificatore, al fine di scongiurare pregiudizio alle norme vigenti in materia, Vi invio distinti saluti.

 

Roma, li 16 gennaio 2017

Avv. Marzia Guadagni

 


 

Trackback dal tuo sito.

Contattaci

Telefono:
+39 (06) 3 8376 6284
+39 (06) 5 2563 9865

Indirizzo:
Via Amedeo Bocchi n.300, 00125 Roma - Italia

Disclaimer

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri.